DEHONIANI NEL MONDO

 

IN EUROPA


La Congregazione dei Sacerdoti del  del S. Cuore di Gesù nasce neI 1878 a San Quintino, nella Francia del nord. Qui è culla, ma le vicissitudini delle guerre e delle espulsioni hanno portato alla diffusione in Belgio, Olanda, Germania e in quasi tutti i Paesi europei, già al tempo del P. Fondatore. Lo sviluppo nei vari Paesi è stato molto diversificato: in al cune nazioni molto forte (come in Olanda e in Italia) e meno numeroso in altre parti. Presentiamo il quadro europeo come appare attualmente, tenendo conto che delle due province, Italia nord e Italia Centrosud, già abbiamo parlato precedentemente.
 

Provincia Europea Francofona


P. Leone Dehon inizia la sua “Opera del S. Cuore” a San Quintino, diocesi di Soisson (Nord della Francia) e la “casa madre” sarà la “Casa del S. Cuore”. Egli è il fondatore e trasmette ai suoi discepoli il carisma dell’amore e della riparazione verso il Sacro Cuore di Gesù e l’ardore per l’edificazione del Regno del Sacro Cuore nelle anime e nelle società. È dalla “casa madre” che essi intessono i collegamenti con l’Olanda, il Belgio, il Lussemburgo e con le prime fondazioni missionarie. Alcuni sono impiegati nelle case di educazione, altri, nel mondo operaio, altri nel le missioni al popolo, altri nelle missioni all’estero: Congo 1919, Camerun 1920. Nel 1999 avviene un fatto nuovo. A causa del calo dei religiosi effettivi, le province francese e belgo-lussemburghese si sono fuse insieme, dando origine all’unica Provincia Francofona che conta circa 80 dehoniani.

Provincia Tedesca


Nasce nel 1908,ma a causa della situazione politica, la formazione dei religiosi tedeschi avviene in Olanda e in Belgio. Lo sviluppo fu rapido e caratterizzato da una forte spinta missionaria. Infatti, abbiamo dehoniani tedeschi fin dalle prime missioni in Ecuador, in Congo e in Brasile del sud. Sono loro ad aprire la missione in Camerun (1912) e sono i primi ad avviare la Congregazione in Spagna, negli Stati Uniti e nel Sud Africa.
Purtroppo, le due guerre mondiali hanno provocato dei grandi vuoti. Oggi, vi sono circa 70 dehoniani tedeschi, occupati specialmente nell’evangelizzazione, nella formazione e nella educazione della gioventù, negli incontri spirituali e nel ministero locale.
www.scj.de
http://www.mci-Lippstadt.de


Provincia Olandese


F in dal 1883, P. Dehon, prevedendo che le leggi ostili contro la Chiesa sarebbero giunte all’espulsione dei religiosi dalla Francia, fonda una prima casa in Olanda (Sittard 1883) alla qua le seguono altre; così che, già nel 1911, può essere costituita provincia e, nel 1965, conta ben 900 religiosi, Il loro numero, unito a una forte spinta missionaria, favorì la loro presenza, in maniera determinante, sia in Europa che nelle missioni. Essi sono presenti in Ecuador, in Congo, in Camerun, in Sud Africa, in Aryentina-U ruguay; hanno assunto in proprio le missioni del Brasile del nord, del Canada, dell’Indonesia e del Cile. Questo elenco basta da solo a farci capire quanta parte questa provincia ha avuto nello sviluppo della Congregazione e nella diffusione del la spiritualità del Cuore di Cristo. Attualmente questa provincia è fortemente toccata dalla crisi religiosa, I dehoniani olandesi sono circa 130 e sono tuttora presenti in Cile e in Finlandia, dove sono affiancati da confratelli polacchi.

Provincia di Inghilterra-Irlanda


G li inizi di questa provincia (1934) sono stati molto difficoltosi, perché quasi subito sopravvenne la seconda guerra mondiale che, tra l’altro, impedì ogni comunicazione con la Congregazione e con Roma. Nonostante tutto, si ebbe un discreto sviluppo, tanto che, nel  1947, fu possibile fondare la provincia di Inghilterra. Successiva mente, seguirono fondazioni in Scozia (1970) e in Irlanda (1978). Attualmente questa provincia conta appena circa 30 religiosi che lavorano in campo dell’educazione, delle vocazioni, dell’evangelizzazione nelle aree urbane.

 http://www.heartscj.fsnet.co.uk
 

 

Provincia Spagnola


Allo scoppio della prima guerra mondiale (1914), i nostri missionari tedeschi furono
espulsi dal Camerun e, su indicazione del P. Fondatore, si fermarono in Spagna, precisamente a Puente la Reina (Navarra). Nella più assoluta povertà e nessuna conoscenza della lingua, diedero inizio al primo seminario dehoniano. Successivamente, a turbare lo sviluppo in corso scoppiò la guerra civile (1936) che, tra l’altro, ci diede il nostro primo martire beatificato, P. Juan de la Cruz Garcia. Dal 1940 si ebbe un notevole sviluppo che portò alla costituzione della provincia nel 1947. Attualmente, la provincia spagnola conta circa 160 religiosi, impegnati nelle case di educazione della gioventù, nella pastoralevo-cazionale, nelle scuole, nel mondo della cultura e dell’insegna mento, nelle parrocchie.
Dopo il 1953, hanno dato inizio alla Congregazione in Venezuela e nel 1998 in Ecuador.
http://www.colegiopadredehon.com

http://www.scjdehon.com
http://www.esic.es



Provincia Polacca


L a prima comunità dehoniana in Polonia risale al 1928 a Cracovia e i primi dehoniani polacchi hanno avuto la loro formazione in Italia. La seconda guerra mondiale, ha disperso i giovani studenti sui fronti della Francia e d’Italia. Finita la guerra, nonostante il regime comunista, è stato possibile riorganizzare le case di formazione e di ministero. Le vocazioni sono numerose, specialmente dopo il concilio. La costituzione in provincia avvenne nel 1947. Oggi conta 273 religiosi, di cui un cardinale e un vescovo. La loro presenza sostiene numerose opere di ministero in patria e nel le missioni. Essi sono presenti in Indonesia, in Congo, in Sud Africa, in Finlandia, in Germania, Austria e Svizzera, in Croazia, Moldavia, Bielorussia e Ucraina. Come si vede, la presenza dei dehoniani polacchi è essenziale per le nostre missioni.

Polish Province (PO) www.scj.pl
Lublin (SCJ parish)) –
www.lublin.scj.pl
Kraków (SCJ parish) –
www.krakow.scj.pl
Postulat (postulate) –
www.postulat.scj.pl
Nowicjat (novitiate) –
www.nowicjat.scj.pl
Seminarium (major seminary) –
www.seminarium.scj.pl
Duszpasterstwo powołań (vocational) –
www.powolania.scj.pl
Duszpasterstwo młodzieży (youth pastoral) –
www.sdm.scj.pl
Duszpasterstwo chorych (hospital’s pastoral) -
www.kapelania-usd.com
Duszpasterstwo Przedsiębiorców (employer’s pastoral) –
www.dp.scj.pl
Rekolekcje młodzieżowe (retreat for youth) –
www.rekolekcje.scj.pl
Wydawnictwo Dehon (publishing house) -
www.wydawnictwo.net.pl/


 

Provincia Fiamminga


In Belgio, il Beato P. Fondatore aprì la prima casa nel 1896 a Bruxelles che, dopo l’espulsione dei religiosi dalla Francia, divenne sua sede e dove morì nel 1925. Lo sviluppo della Congregazione fu molto attivo, così che nel 1960 furono stabilite due province, quella Lussemburgo-Wallonica e quella Fiamminga. Recentemente, la prima è stata incorporata nella provincia Europea Francofona, mentre la seconda ha mantenuto la sua autonomia con una quarantina di religiosi che, in patria, si occupano delle varie attività pastorali, mentre i missionari operano in Congo, Cile e Brasile. Si sta avviando il procedimento per l’unione con la provincia olandese.
 

Provincia Portoghese

 

L'occasione per pian tare le ten de in Portogallo, è stata offerta dall'assunzione, da parte della Provincia Italiana, della missione in Mozambico nel 1940. Era logico, infatti, pensare di preparare dei missionari portoghesi per quella regione che dipendeva, appunto, dal Portogallo. La prima casa, è stata aperta a Lisbona nel 1946 e un’altra nell’i sola di Madeira nel 1947. Lo sviluppo è stato abbastanza veloce, tanto che nel 1966 è stata costituita la provincia.
I religiosi sono 104, di cui 2 sono vescovi. L’attività pastorale, oltre alle opere interne all’istituto, si svolge nelle parrocchie, nella formazione professionale di ragazzi bisognosi, nei collegi. Oggi i dehoniani portoghesi sono presenti nelle missioni del Mozambico, in Madagascar e in Angola.

http://www.ecclesia.pt/dehonianos/

 


Altre presenze in Europa

 

L a presenza più significativa è in Finlandia(http://www.scj.nl/intro.aspx  http://www.sci.fi/~stan/), che è iniziata già nel lontano 1907 per volontà dello stesso P. Fondatore. I cattolici so no pochissimi e costituiscono l’unica diocesi di Helsinki, che fin dall’inizio è affidata ai dehoniani con un vescovo dehoniano. I dehoniani sono solo una dozzina e hanno cura dei cattolici in diaspora e sostengono positivamente il dialogo ecumenico. L’attività pastorale si muove tra enormi difficoltà, ma sta portando frutti nella pazienza. Varie altre presenze dehoniane si muovono cautamente nelle nazioni che stavano sotto l’influsso sovietico: dalla Croazia (http://www.scj.at) , alla Bielorussia, all’Ucraina, alla Moldavia e alla stessa Russia.

 


 

ALBANIA>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


 

 

 

 

MADAGASCAR>>>>>>>>>>>>>>

 

IN AFRICA

SOUTH AFRICAN PROVINCE

http://www.scj.org.za/index1.html

 

Provincia del Congo


Difficilissimi sono stati gli inizi (1897) di questa missione a causa del clima micidiale
che fece soccombere molti dei primi missionari. Fin dal 1900 vi sono stati impiegati un alto numero di missionari e di mezzi. L’immensa regione affidata ai Dehoniani, oggi è divisa in tre diocesi. Un centinaio (94) sono i Dehoniani presenti e la Congregazione è bene avviata.
Numerose sono le vocazioni e questo è anche il frutto del sangue versato, specialmente nel 1964 (rivoluzione dei Simba) quando sono stati uccisi 28 missionari, compreso un vescovo e il nostro ven.
P. Bernardo Longo di cui è introdotta la causa di beatificazione. In quello stesso periodo subì il martirio, in difesa della verginità, Sr. Clementina Anwarita, recentemente beatificata.

 

Provincia del Camerun

I Sacerdoti del S. Cuore sono presenti dal 1912. Anche qui il territorio era immenso e ora è sud diviso in 9 diocesi. I nostri missionari, dapprima tedeschi e poi francesi, vi hanno faticato con ardo re. Attualmente, quasi tutte le nostre opere sono state trasferite alle varie diocesi, mentre si sta svi luppando la nostra Congregazione che dal 1995 è stabilita come provincia, I Dehoniani sono circa 80 e lavorano nelle diocesi di Nkongsamba, Bafous sam e Yaoundé.

 

Provincia del Mozambico


I primi quattro Dehoniani giunsero in Mozambico subito dopo la guerra, nel 1947. Iniziarono al nord della Zambesia (diocesi di Quelimane), dove si doveva partire da zero. Ben presto arrivarono altri confratelli e anche religiose di va rie congregazioni. Così, la missione prese un gran de sviluppo con la costruzione di chiese, centinaia di posti di missione, piccoli dispensari, scuole.
I Dehoniani sono 50, di cui un ve scovo e un sacerdote me dico chirurgo che ha dato grande impulso agli ospedali locali. Le strutture della Congregazione, dopo la terribile prova della guerra di liberazione e del governo marxista, sono bene avviate e dal 1998 sono costituite in provincia.

 

Provincia del Sud Africa
I Sacerdoti del 5. Cuore sono presenti dal 1923 nella provincia di AIiwal-North che divenne diocesi nel 1951 con vescovi dehoniani. Un secondo campo è stato aperto poi nella provincia De Aar, anche qui con vescovi dehoniani. Le leggi razziali rendevano il lavoro apostolico molto difficile, ma la grazia di Dio non mancò di fecondare il la voro con frutti copiosi. Le due regioni sono state unite in una sola provincia nel 1995.
La presenza dehoniana è ancora debole, ma attiva nelle parrocchie, nelle scuole e nell’attività sociale.

 

Angola


D al 2004 un gruppo internazionale di Dehorniani opera in Angola su iniziativa del Portogallo, dell’Italia del nord e del Mozambico. Per il momento i preti sono solo 4, situati nella periferia del la capitale, Luanda.

dEHONAFRICA

http://www.dehonafrica.net/

 

 

 

 IN ASIA

 

Provincia di Indonesia


I primi missionari olandesi approdarono nell’i sola di Sumatra nel 1924 e nel 1939 viene eretto il vicariato di Palembang con vescovo dehoniano. Disastrosa fu l’invasione giapponese nel 1941 che portò alla chiusura in campi di concentramento di tutti i missionari, e molti vi lasciarono la vita. Passata la tempesta, si vide una gran de fioritura di vocazioni e nel 1974 si ebbe l’erezione a provincia.
Attualmente i Dehoniani sono circa 170 (due vescovi) e si occupano specialmente dell’apostolato parrocchiale, sociale e scolastico.
http://www.scj.or.id

 

Distretto delle Filippine


L a missione nelle Filippine inizia nel 1989, nell’isola di Mindanao, affiancata a quella dell’Indonesia. Il gruppo dehoniano è internazionale e si compone di 24 effettivi. Dopo varia attività parrocchiale, si è avviata anche la formazione propriamente dehoniana. Dal 1999 questa missione si qualifica come distretto.
http://scjphil.org/
 

 

Distretto dell’India

 

L a presenza dehoniana in India inizia nel 1994 e ora
si compone di 32 effetti vi. Anche questa missione è internazionale e l’attività principale è la formazione di preti per l’evangelizzazione del Paese. Molto numerose sono le vocazioni e i primi sacerdoti sono stati ordinati nel 2004. È qualificata come distretto dal 1999.
http://www.indiascj.net
 

Vietnam

 

In questo Paese si è proprio agli inizi. La presenza dehoniana è ancora precaria. Vi è una piccola presenza e le speranze sono buone, anche se il regime impone rigide restrizioni.
 

 

 

IN AMERICA LATINA

http://www.casadehon.org/


Provincia Brasile del Nord

Província Brasil Setentrional
I primi dehoniani sono giunti in Brasile nell'893, chiamati da un industriale che desiderava organizzare la sua fabbrica tessile a Camaragibe (Brasile del nord-est) sul modello che aveva visto nella fabbrica di Leone Harmel, a VaI des Bois, in Francia. Anche qui i dehoniani hanno dato vita a numerose opere sociali, scuole, il circolo operaio cattolico, una cooperativa che fu la prima del genere nell’A.L. Dopo il 1920, sono arrivati numero si dehoniani olandesi e hanno dato inizio alla vita della Congregazione, attraverso parrocchie, scuole, case di formazione e anche una rivista di formazione cristiana.
Il campo è difficile e i 54 dehoniani si ramificano anche in numerosi centri pastorali sparsi nel vasto nord-est, dove regna il latifondo e le tensioni sociali sono fortissime.
 

Provincia Brasile Centrale

http://www.dehonianos.org.br/site/index.php

Questa provincia nasce nel 2003, quando la Provincia Brasile Meridionale è stata divisa in due: la Provincia Brasiliana Meridionale e la Provincia Brasiliana Centrale. Le origini comuni risalgono al 1903 con l’arrivo di due Padri tedeschi a Florianopolis (Santa Caterina). Quando, nel 1912, P. Dehon fece visita, già vi operavano 12 Padri. Lo sviluppo di questa provincia è stato straordinario, tanto da diventare la più numerosa della Congregazione. Per questo si è pensato bene di dividerla in due. Stando, quindi, all’attuale Provincia Brasiliana Centrale, vi abbiamo 180 religiosi, tra cui quattro vescovi e un cardinale, operanti in 32 parrocchie e in numerose altre opere pastorali. La sede degli studi filosofici e teologici di Taubaté (San Paolo) è eretta a Facoltà universitaria. Da segnalare la qualificata attività attraverso i mezzi di comunicazione sociale (riviste, radio, cassette e video- cassette).
Questa provincia conta 184 Dehoniani e si estende negli stati di San Paolo, Rio de Janeiro, Minas Gerais, Mato Grosso, Maranhao e parte del Paranà. Il Maranhao dipende da questa provincia, ma ha una sua autonomia: vi operano una ventina di dehoniani e un vescovo.

Dehonianos no Mranhão

http://www.dehonianosmar.com/index.htm

 


 

Provincia Brasiliana Meridionale

Província Brasil Meridional
A l momento della sua origine per la suddivisione del 2003, contava 133 dehoniani, tra cui 4 vescovi. Anche questa provincia è caratterizzata dal lavoro parrocchiale e da numerose opere pastorali. Questa nuova provincia Brasiliana Meridionale comprende gli stati di Rio Grande del Sul, Santa Catarina e parte del Paranà. 1131 religiosi lavorano in 21 parrocchie, gestiscono un collegio (Sao Luiz, Brusque), una radio, le case di formazione dehoniana, una Facoltà di filosofia (Brusque) e una scuola di commercio e marketing (Curitiba). In questo mo mento l’impegno principale è quello di strutture giuridiche, religiose e formative che le diano la sua fisionomia caratteristica nel suo contesto operativo.



 

Provincia Argentina-Uruguay


L a presenza in Argentina è iniziata neI 1938 con dehoniani di diverse province (spagnoli, olandesi e italiani
). Dopo la seconda guerra mondiale, la presenza italiana è diventata  preponderante. Con la fondazione delle strutture formative è stata riconosciuta come provincia nel 1983. Le attività sono tipiche di evangelizzazione: missioni al popolo, parrocchie, formazione della gioventù, assistenza agli indigeni e agli immigrati. Quando i dehoniani olandesi, nel 1956, hanno lasciato l’Uruguay, vi so no subentrati gli italiani. La promozione vocazionale è difficile. Attualmente la provincia conta circa 50 religiosi, tra i quali un vescovo. Dal 2004 l’Uruguay è stato costituito come nuovo distretto.

http://www.dehonianos.org.ar/

http://www.chasque.apc.org/umbrales
 

 

Provincia del Cile


I dehoniani olandesi sono arrivati in Cile nel 1950. In questa lunghissima regione, operano circa 30 dehoniani, che lavorano nelle parrocchie, nei collegi per l’istruzione primaria e secondaria, nella formazione dei laici e nel servi zio ai poveri. E’ stata eretta a provincia nel 1991.

http://www.dehonianos.cl

http://www.sje.cl/


 

Regione Venezuela


La presenza dehoniana in Venezuela è iniziata nel 1853 con l’invio di Dehoniani spagnoli. Il primo impianto si ha in un quartiere povero di Caracas con l’edificazione della chiesa parrocchiale. Successivamente si aprono le o- pere a San Carlos, Tinaquillo, Mariana, Valencia. Dal 1979 è eretta a Regione, dipendente dalla Spagna, diventando, poi, indipendente neI 2003.
Una trentina di dehoniani reggono alcune gran di parrocchie, operano nell’evangelizzazione, nel campo scolastico, nella formazione con centri professionali e dispensari medici. Un discreto numero di vocazioni alimenta buone speranze per il futuro.

http://scjven.puertasdebabel.org/

Altre presenze in America Latina

In Ecuador


Questa è stata la prima missione dehoniana, ma è durata solo una decina d’anni (1888-1 898), perché furono espulsi dal governo massonico anticlericale. Finalmente nel 1997 i dehoniani spagnoli vi sono ritornati, proprio là dove erano stati espulsi cento anni prima. Siamo ancora agli inizi con solo meno di 10 effettivi, situati in due sedi, a Quinto e Bahia.

 



 

IN NORD AMERICA

 


Provincia Stati Uniti


La prima radice è stata piantata nella riserva indiana del South Dakota nel 1919, sulle rive del Missouri, dove i dehoniani iniziarono con una scuola per i bambini dei pellirossa. Successivamente si diffusero anche in altri Stati. La scelta apostolica è stata per i più poveri, come i pellirossa, i neri del Mississipi, gli immigrati di lingua spagnola. Molto attivo è il segretariato provinciale “Giustizia e Pace” per la difesa dei diritti u mani, sostenuto anche dalle pubblicazioni che diffondono i valori religiosi cristiani. Attualmente sono circa 120 e sostengono la missione di De Aar, in Sud Africa.

http://www.scjusa.net/

http://www.poshusa.org

http://www.shst.edu
http://www.scjvocation.org

http://www.holyspirit-catholic.com/

http://www.shl.org/

http://www.stmoftours.org/

www.8thdaycenter.org

http://www.stjo.org/

 

 

Regione del Canada


Per ragioni linguistiche vi erano due province, una di lingua francese e l’altra inglese.
Con la riduzione degli effettivi e la scarsità di vocazioni, nel 2002 le due province sono state fuse in una sola Regione indipendente. Essa conta 23 religiosi e svolgono attività parrocchiale e formativa dei giovani. Assolutamente nuovo è l’impegno per l’assistenza dei malati di AIDS.
http://www.scjcanada.org

 

(Testo tratto da "Padre Dehon e i  Dehoniani" numero speciale di Presenza Cristiana)
 

 

 

Casa S. Maria Via Roccabrignola, 1 63078 Pagliare AP
Copyright 2005-2015 Casa S. Maria  -  Tutti i diritti riservati